Generare elettricità in casa ….dall’acqua stagnante.

È possibile generare elettricità dall’acqua stagnante?

Sembrerebbe proprio di sì.

Tutto nasce dall’esigenza di cercare fonti di energia alternative visto l’esaurirsi delle riserve di combustibili fossili.

Stando alle ricerche effettuate in India presso l’Istituto di tecnologia di Guwahati.

I ricercatori hanno inventato un dispositivo a base di grafene e silice che può generare elettricità dall’acqua stagnante e fluente.

Hanno costruito dei dispositivi che servono a produrre elettricità dall’acqua immagazzinata in un secchio o dall’acqua che scorre dai rubinetti nelle installazioni domestiche.

Si tratta di un piccolo generatore  che usa scaglie di grafene modificato

Risultati immagini per carta da filtro chimica

rivestite su carta da filtro.

Hanno testato la sua reale efficienza nell’estrarre energia dall’acqua stagnante raccolta da varie fonti come laghi, fiumi e mari.

Confermando la reale possibilità di generare energia semplicemente immergendo il dispositivo a base di grafene in queste fonti d’acqua.

Dall’esperimento si è prodotta una tensione fino a 570 millivolt, stabile ed efficiente per alcuni giorni.

Successivamente, i ricercatori hanno progettato un dispositivo che utilizza sfere di silice impacchettate con piccoli canali.

Il dispositivo basato sulla sfera di silice ha generato energia dall’acqua in ebollizione.

È possibile migliorare la sua efficienza di generazione di energia modificando il diametro e il numero delle sfere di silice e il pH dell’acqua.

Sebbene i dispositivi generino solo piccole tensioni, i ricercatori affermano che sono comunque un passo avanti verso lo sviluppo di fonti di energia alternative, affidabili e sicure, in grado di ridurre il carico energetico su di una rete centralizzata.

 

 

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*