Latest

Vodafone – art. 19 – Recesso e disdetta del Clliente

I PRINCIPALI ELEMENTI DEL CONTRATTO

Nell’art. 19 Vodafone specifica nel dettaglio quali sono i diritti del Cliente e le condizioni per recedere dal contratto.

Art. 19 – Recesso e disdetta del Cliente

Il Cliente può recedere dal contratto in ogni momento mediante raccomandata a/r oppure mediante email PEC da inviarsi all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it, compilando il form online disponibile su voda.it, contattando telefonicamente il Servizio Clienti 190 o compilando il modulo in uno dei punti vendita Vodafone, salvo il pagamento di eventuali corrispettivi previsti dal contratto che ha sottoscritto.

La richiesta deve pervenire completa di fronte e retro del documento di identità del richiedente.

In caso di recesso o disdetta le eventuali opzioni e/o promozioni verranno disattivate.

Il recesso sarà efficace decorsi 30 giorni dalla data di ricezione della raccomandata o dell’email PEC o del form on line. Nel caso in cui il Cliente decida di recedere dal contratto, o invii, a norma del precedente art. 7, disdetta dal contratto, lo stesso sarà tenuto al pagamento di un costo di migrazione o di disattivazione del servizio pari a 28 euro.

Il Cliente che, receda dal contratto o invii disdetta ai sensi dell’art.7 prima che siano trascorsi 24 mesi sarà tenuto a corrispondere a Vodafone, in un’unica soluzione, o, a scelta, continuando a pagare con la stessa cadenza e lo stesso metodo di pagamento da lui indicato, l’eventuale quota parte del costo di attivazione non ancora corrisposta, oltre al costo di disattivazione o migrazione ed all’eventuale importo forfetario a copertura degli sconti e/o delle promozioni speciali eventualmente fruite dal Cliente.

Questi ultimi, secondo quanto previsto dalla delibera 487/18/CONS, saranno in ogni caso commisurati al valore del contratto nonché equi e proporzionali alla durata residua dell’eventuale promozione con un importo crescente dal primo al dodicesimo mese e decrescente dal dodicesimo al ventiquattresimo mese.

Il Cliente riconosce ed accetta altresì che la disattivazione dei Servizi non determina, automaticamente, la riattivazione del servizio di telefonia vocale e/o del servizio ADSL, Fibra o Fibra mista a Rame con il precedente operatore o con altri operatori.

In caso di recesso dal contratto, qualora il Cliente esprima a Vodafone l’intenzione di trasferire il servizio di telefonia vocale e/o il servizio ADSL presso un altro operatore, Vodafone rende disponibile al Cliente il codice di migrazione o di NP pura.

Il Cliente dovrà inviare la richiesta di trasferimento direttamente all’operatore presso il quale desidera trasferire l’utenza.

In caso di mancato rispetto degli standard minimi di qualità del Servizio di accesso ad internet di cui al documento integrativo alle presenti condizioni generali di contratto, e qualora tale mancato rispetto sia riconducibile a problematiche tecniche imputabili alla rete dell’Azienda, il Cliente potrà presentare un reclamo circostanziato nelle modalità e nei tempi previsti dalla Carta del Cliente.

In caso di mancato ripristino dei livelli di qualità del Servizio entro 30 (trenta) giorni dalla presentazione del reclamo, documentato attraverso il certificato ottenuto dal sistema di misurazione Ne.Me.Sys. (per info e dettagli www.misurainternet.it/nemesys) , il Cliente potrà recedere dal Contratto senza il pagamento di corrispettivi per la parte relativa all’accesso ad internet con un preavviso minimo di 30 (trenta) giorni da comunicarsi a Vodafone mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.”

Vodafone – art 20 – Diritto di ripensamento 14 giorni

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 0 Average: 0]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*