WIND – art 15. Durata – Proroga tacita – Recesso e Contributi

15. Durata – Proroga tacita – Recesso e Contributi

15.1 Il presente Contratto ha durata indeterminata dalla data di attivazione del Servizio.

15.2 Il Cliente potrà recedere in ogni momento dal presente Contratto con disdetta scritta da inviarsi, con lettera
raccomandata A.R. e preavviso di almeno 30 giorni a: WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Servizio Disdette – Casella
Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano MI.

15.3 Nel caso in cui il Cliente receda, anche tramite un terzo operatore, gli verrà addebitato un importo commisurato ai costi di disattivazione sostenuti da Infostrada come previsto dall’art.1 comma 3 del D.Lgs. 7/2007, quantificati come di seguito indicato.

35,00 euro nel caso in cui la richiesta preveda la riattivazione del servizio con Telecom Italia (rientro) o con un altro
operatore (migrazione). Nel caso in cui la migrazione verso altro operatore implichi la sola Portabilità del Numero
verranno applicati i costi previsti per la cessazione, con le modalità di seguito descritte. Tale richiesta infatti, comporta non solo la migrazione del numero, ma anche la cessazione degli altri servizi attivati con Infostrada sulla stessa linea.

• Nel caso in cui la richiesta implichi la cessazione del servizio senza riattivazione con altri:
65,00 euro per servizio attivo sulla rete Infostrada
65,00 euro nel caso di cessazione contestuale del servizio voce ed ADSL, anche in tecnologia VoIP, o del solo servizio ADSL in interconnessione (rete di accesso Telecom Italia), non attivi su rete Infostrada
55,00 euro per il solo servizio voce non attivo su rete Infostrada.

I suddetti importi non verranno applicati qualora l’attivazione del servizio avvenga con le modalità previste dall’art.12.3.2.

15.4 I Contenuti opzionali del Servizio Infostrada TV possono avere durata e modalità di rinnovo anche diverse dal
Contratto principale e sono disciplinati dalle rispettive Condizioni Specifiche di Contratto.

15.5 Qualora, in qualsiasi momento, il Cliente richieda una variazione del piano tariffario scelto o una modifica della
consistenza dei Servizi offerti, potrà essere richiesto un contributo di cambio piano indicato nella documentazione
allegata o sul sito web della società nella parte recante le specifiche dell’offerta.

15.6 Qualora il Cliente receda dal presente Contratto, Infostrada potrà gestire direttamente contestuali richieste, in forma scritta, di riattivazione della linea solo verso Telecom Italia (al riguardo si precisa che tale richiesta dovrà essere chiaramente specificata nella comunicazione di recesso, in caso contrario la riattivazione in Telecom non sarà gestita da Infostrada).
In tal caso, al fine di consentire la continuità al Servizio, la linea resterà attiva con l’operatore Infostrada, anche oltre il termine di trenta giorni per il recesso fissato al precedente art. 15.2, sino al passaggio della linea alla gestione del precedente operatore. Nel caso in cui per impedimenti tecnici non fosse possibile procedere con la riattivazione, il Cliente rimarrà attivo con Infostrada fino a risoluzione della problematica o fino a sua diversa indicazione. Ogni eventuale corrispettivo richiesto dall’operatore sulla cui rete la linea viene riattivata sarà ad esclusivo carico del Cliente.

15.7 Il Cliente è tenuto a pagare il corrispettivo dei Servizi usufruiti, comprensivo di eventuali ratei di contributi fissi
relativi al periodo di fatturazione in corso alla data di efficacia del recesso sino al successivo momento di effettiva
disattivazione del Servizio.

15.8 Il Cliente è altresì informato che la disattivazione del Servizio di telefonia vocale con l’operatore di accesso nella
fase che precede l’attivazione del Servizio di Infostrada come Operatore Unico comporterà l’impossibilità di attivare
la componente di telefonia vocale dell’offerta Infostrada e la migrazione verso l’offerta unicamente ADSL più simile
a quella richiesta tra quelle disponibili e l’introduzione di un costo aggiuntivo fino ad un importo massimo di 11,65
euro al mese IVA inclusa. Tale canone è connesso ai costi aggiuntivi sostenuti da Infostrada verso l’operatore d’accesso per l’erogazione del Servizio ADSL in assenza del servizio di fonia. Tale addebito verrà introdotto solo al
momento in cui Telecom Italia disattiverà il servizio.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 0 Average: 0]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*