Come difendersi dalle truffe telefoniche dei call center

Come difendersi dalle truffe telefoniche dei call centerCome non farsi chiamare dai call center

Abbiamo già avuto modo di parlare di call center, del loro mondo e di come cercare di rispondere, a volte con note di sarcasmo, qualora diventassero troppo insistenti, oggi però affronteremo un argomento molto più serio e di reale importanza: come riconoscere una falsa proposta telefonica.

Ognuno di noi almeno una volta si sarà trovato a rispondere ad una telefonata fatta da una operatrice/ore telefonico che ci proponeva questo o quell’altro affare. Ci siamo fatti quindi una pur minima idea di come si propongono. A volte sono insistenti, altre volte sono garbate e gentili, altre ancora si dimostrano molto professionali. Ma alla fine per il cliente un problema resta sempre… ci stanno dicendo il vero?

Il nostro compito oggi è proprio questo: capire con voi e darci delle regole per non commettere errori e non essere considerati ingenui.

Come non farsi chiamare dai call center

Partiamo da alcune considerazioni:

chi ci chiama non può farlo con l’anonimo e se così dovesse essere lasciamoli pure parlare memorizzando bene quello che ci dicono evitando di rispondere alle loro domande. Se troviamo la loro proposta interessante e dovessero insistere nel pretendere una risposta, chiederemo loro un numero di telefono e saremo noi a ricontattarli. Ricordiamo la prima regola: senza il loro numero di telefono ci possono rifilare qualunque fregatura e noi non saremo mai più in grado di risalire da dove è partita quella telefonata.

Anche se dovessero presentarsi con un numero, un codice o qualunque altro riferimento, nessuno può confermarci che sia inventato, tranne se li richiamiamo noi. Ciò non significa che il problema sia risolto, perchè possono sempre avere dei numeri che dopo qualche mese annullano per richiederne altri. Ma quantomeno una scia del loro percorso l’avranno lasciata quindi una mezza possibilità di rintracciarli potremo sempre sperare di averla.

Basta telefonate da call center: come rispondere

Non siamo un call center

Attenzione, dubitate ancora di più quando provano a dirvi “noi non siamo di un call center” ma dipendiamo direttamente da questa o quella azienda. Stanno dicendo al 99% una bugia. La maggior parte delle aziende telefoniche, dell’energia o del gas, danno mandato ad agenzie di call center italiane ed estere per prendere o riprendere nuovi e vecchi clienti. Ma chi chiama sono operatrici di agenzie esterne, non sono dipendenti diretti e il loro scopo è solo quello di fare un contratto telefonicamente.

Anche a rischio di farvi pagare di più, a loro interessa solo che facciate una registrazione telefonica o lasciate i vostri dati. Il che non è affatto grave, anzi è un ottimo lavoro ma devono dimostrarci che a noi conviene e affinchè questo avvenga non ci servono “SOLO” le loro parole. Abbiamo bisogno di avere e pretendere qualcosa di scritto. In poche parole quello che dicono dobbiamo leggerlo e non scritto a mano, a penna o anche trascritto in un messaggio di posta elettronica.

Solo una brochure

Bensì deve essere una brochure stampata dall’azienda con la sua intestazione e la sua proposta. Ricordate che non esistono offerte riservate solo a noi, possono distinguersi per zone, in base al territorio, ma sono valide per tutti, o per una percentuale di persone che abita in quel posto; se vi trovate in difficoltà pretendete una visita da parte di un consulente.

Almeno con lui avrete la possibilità di guardarvi e parlare personalmente con qualcuno, di fare domande e risolvere dubbi. Vedrete che saranno in grado di esporvi prezzi e servizi in modo tale che possiate prendere tranquillamente la decisione migliore; il problema resta sempre nascosto dietro l’apparecchio telefonico, non rilasciate mai telefonicamente i vostri dati ne i vostri documenti, ne tantomeno numeri e codici delle vostre fatture telefoniche o di energia; prestate molta attenzione a quello che vi dicono al telefono.

Migliori tariffe telefoniche

Le bugie hanno le gambe corte

Se nascondono una bugia state tranquilli che si contraddiranno. Non devono farvi domande, non dovete rispondere, al contrario sarete voi a fare loro tutte le domande pertinenti alla loro proposta e se non vi convincono fate pesare la loro poca professionalità. Se la loro reazione è aggressiva vuol dire che avete colpito nel segno. Non sanno nemmeno loro quello che stanno proponendo, se invece vi soddisfano non fate nulla per telefono.

Ricordate la regola precedente: chiedete una visita di un consulente stabilendo ora e giorno. Speriamo di aver chiarito almeno i punti fondamentali del problema. Vedrete che riuscirete ad avere più notizie precise e meno rompiscatole vi chiameranno perchè questa volta hanno capito che stanno chiamando qualcuno che ne sa più di loro.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 2 Average: 4.5]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*